LG Velvet confermato anche in Europa. Eccone i dettagli

LG Velvet è uno smartphone tutto nuovo di LG. Lo è a partire dal nome: non appartiene alle note gamme media K o Q o ai top di gamma G e V. Si pone quindi come una ventata di freschezza in casa LG; lo smartphone era stato già presentato il mese scorso in Korea del Sud ma non era ancora chiaro in quel momento, se sarebbe mai stato distribuito anche in Europa.

La conferma è giunta in questi giorni seppure ancora l’azienda non è ha confermato l’effettiva data di disponibilità ed il prezzo di listino ufficiale. Dello smartphone si sa che è sviluppato su un nuovo approccio al design definito da LG come ispirato dalla natura.

Lo smartphone è dotato di un display OLED da 6.8″ con risoluzione Full HD+ (2460 x 1080 pixel) che ospita in un notch a goccia la fotocamera anteriore da 16MP. Sul lato posteriore sono presenti tre fotocamere ed un flash LED disposti però in maniera originale rispetto a quanto fatto dall’azienda in passato. La forma dei sensori e la loro disposizione infatti, ricordano quella di una goccia di pioggia. Tecnicamente parlando, lo smartphone offre un sensore principale da 48MP affiancato da un ultra-grandangolare da 8MP ed un sensore da 5MP utile a raccogliere le informazioni sulla profondità di campo.

LG Velvet

Lo smartphone è inoltre mosso dal processore Qualcomm Snapdragon 765G con 8GB di RAM e 128GB di memoria interna espandibili. Il processore è accompagnato dal modem Snapdragon X52 che garantisce allo smartphone la compatibilità con le reti 5G. LG Velvet per finire, è dotato di una batteria da 4300mAh con supporto alla ricarica rapida con fino fino a 25W e wireless fino a 9W. Interessanti, sono inoltre le certificazioni IP68 e MIL-STD-810G utili a segnalare una buona resistenza ad acqua, polvere e piccole cadute.

LG Velvet sarà inoltre compatibile con gli accessori LG Dual Screen (display secondario a goccia OLED FullVision 6.8”, risoluzione FullHD+ e display esterno OLED monocromatico per le notifiche) e stylus pen per accrescerne ancora di più la produttività.

Fonte