Xiaomi Mi Note 10 Lite, Redmi Note 9 e Redmi Note 9 Pro ufficiali

Settimane particolarmente ricche di novità per Xiaomi che è stata impegnata anche più della rivale Huawei. Se quest’ultima, infatti, ha presentato diversi nuovi Honor, Xiaomi ha introdotto lo Xiaomi Note 10 Lite sotto al brand principale ed ha inoltre annunciato il Redmi 9 e la versione globale del Redmi 9 Pro sotto quindi al suo brand succursale a cui molti utenti si stanno affezionando grazie al binomio vincente delle specifiche tecniche a prezzi sempre particolarmente concorrenziali.

Mi Note 10 Lite

Mi Note 10 Lite

Partiamo dallo smartphone che si aggiunge alla gamma dei Mi Note 10 presentati sul finire dell’anno passato. Il nuovo Mi Note 10 Lite avrà un prezzo di partenza di listino di 349€ nella variante con 6GB di RAM e 64GB di memoria interna e 399€ per quella con il medesimo quantitativo di RAM ma il doppio della memoria interna.

I Mi Note 10 Lite fatta eccezione per il comparto fotografico sono smartphone non molto dissimili dai Mi Note 10 da cui derivano. Presentano infatti un display AMOLED con risoluzione Full HD+, processore Qualcomm Snapdragon 730G e batteria integrata da 5260mAh compatibile con ricarica rapida fino a 30W

Xiaomi Mi Note 10 Lite

Sul lato posteriore, il sensore principale da 108MP prodotto da Samsung e presente su Mi Note 10 e 10 Pro, è sostituito da un modulo Sony IMX686 da 64MP. Il sensore è affiancato da una fotocamera ultra-grandangolare da 8MP, un sensore da 5MP dedicato alle macro e per finire un convenzionale sensore di profondità da 2MP in sostituzione ai teleobiettivi presenti sui fratelli maggiori.

Lo smartphone sarà disponibile in colorazione viola, bianco e nero a breve, e come già fatto con Mi Note 10, non mancheremo di portarlo sul nostro store a prezzi fatti a pezzi davvero molto presto!

Nuovi Redmi

Passiamo ora invece ai nuovi Redmi. Vi anticipiamo che Xiaomi ha confuso leggermente le cose con la nomenclatura dei prodotti (una pratica a cui abbiamo ormai fatto l’abitudine quando aziende come Xiaomi o Huawei scelgono di commercializzare con nomi diversi in Europa, prodotti precedentemente presentati in Asia).

Se ci avete seguito negli scorsi mesi, vi abbiamo riportato che l’azienda aveva ufficializzato dapprima i nuovi Redmi Note 9 Pro e Note 9 Pro Max in India lo scorso marzo, salvo poi decidere di commercializzare il primo di questi (il Note 9 Pro) globalmente – quindi anche in Europa – con il nome di Redmi Note 9S. Questo smartphone, per giunta già presente a prezzi incredibilmente competitivi sul nostro store, è quindi il corrispettivo del Redmi Note 9 Pro asiatico. Ora l’azienda ha ufficializzato per la Cina la versione standard di gamma – chiamata Redmi Note 9 – ed ha scelto di commercializzare il Redmi Note 9 Pro Max asiatico in Europa con il nome di Redmi Note 9 Pro. Siete confusi? È normalissimo! Sappiate semplicemente che Xiaomi adora fare questi giochi (questa volta si è davvero superata) ed in soldoni che la lineup asiatica prevede tre modelli (il Redmi Note 9, il Redmi Note 9 Pro ed il Redmi Note 9 Pro Max) mentre quella globale è ancora orfana del modello standard, ha invece un Redmi Note 9S (che corrisponde al Note 9 Pro asiatico) ed un Redmi Note 9 Pro (che corrisponde al Redmi Note 9 Pro Max). Dopo questa premessa doverosa seppur non propriamente leggera nelle ripetizioni passiamo alle schede tecniche.

Redmi Note 9

Redmi Note 9

Il nuovo Redmi Note 9 è dotato di display LCD IPS da 6.53″ con risoluzione Full HD+ e foro direttamente ricavato nell’angolo superiore sinistro dello schermo utile ad ospitare la fotocamera anteriore da 13MP. Sul lato posteriore, troviamo un sensore principale Samsung GM1 da 48MP – il medesimo di Redmi Note 9S – posto accanto ad una fotocamera ultra-grandangolare da 8MP e due sensori da 2MP (uno dedicato alle foto macro, l’altro a raccogliere le informazioni sulla profondità di campo). È inoltre presente sul lato posteriore un sensore per la scansione delle impronte digitali.

Sotto alla scocca, troviamo un processore MediaTek Helio G85: si tratta di un chipset octa-core di gamma medio-alta affiancato a 3 o 4GB di RAM e 64 o 128GB di memoria interna in base alla variante. Lo smartphone è inoltre dotato di batteria da 5020mAh compatibile con ricarica rapida fino a 18W.

Redmi Note 9

I prezzi di listino al cambio sono di circa 185€ per la versione con 3GB di RAM e 64GB di memoria interna e di 230€ per quella con 4GB di RAM e 128GB di memoria interna. Lo smartphone verrà commercializzato nelle prossime settimane in colorazioni verde, grigia e bianca. Non è ancora nota se (e con quale nome) questo smartphone verrà commercializzato globalmente.

Redmi Note 9 Pro

Redmi Note 9 Pro

Passiamo quindi ad un modello che invece è destinato al mercato europeo. Come anticipato, questo modello è quasi del tutto identico a quello che sul mercato indiano è stato commercializzato come Redmi Note 9 Pro Max. Ciò significa che ci troveremo di fronte ad un prodotto con display LCD da 6.67″ e risoluzione Full HD+ dotato di un elegante foro posto al centro nella parte superiore dello stesso, utile ad ospitare la fotocamera frontale da 16MP.

Il processore è lo Snapdragon 720G coadiuvato da 6GB di RAM e 64 o 128GB di memoria interna. Sulla parte laterale è ospitato il sensore per la scansione delle impronte digitali mentre il lato posteriore vede protagonisti un sensore principale Samsung GW1 da 64MP, una fotocamera ultra-grandangolare da 8MP, una dedicata agli scatti macro da 5MP e per finire una da 2MP utile a raccogliere le informazioni sulla profondità di campo durante lo scatto di fotografie in modalità ritratto.

Redmi Note 9 Pro

Redmi Note 9 Pro, verrà commercializzato a partire dalle prossime settimane in colorazione verde, bianca e grigia ad un prezzo di listino per la variante 6+64 di 250€ che arrivano a 275€ in quella dotata di 6GB di RAM e 128GB di memoria interna.

Fonte | Fonte