Honor e Huawei: conferenze fissate per il 24 febbraio

A seguito della cancellazione del Mobile World Congress 2020 – la più importante fiera al mondo sulla telefonia mobile – diverse aziende hanno dovuto riprogrammare modalità e tempi della presentazione dei loro prodotti. Tra queste spiccano Honor e Huawei che hanno comunque scelto di sfruttare il 24 febbraio (data in cui la fiera avrebbe dovuto aprire i battenti) per tenere due eventi separati trasmessi in streaming. Huawei alle ore 14:00, Honor alle ore 18:30.

In merito a Huawei si sa molto poco su ciò che l’azienda andrà ad ufficializzare. Si pensa infatti, che l’evento servirà a mostrare una nuova generazione di smartphone con display flessibile, che andrà quindi ad affiancarsi o sostituire il Huawei Mate X ma non ci sono molti indizi. Siamo anche abbastanza certi che l’evento in questione non sarà quello in cui l’azienda presenterà i nuovi Huawei P40 che invece, sarà svelato nel corso di marzo salvo cambiamenti dell’ultimo minuto.

V30, V30 Pro e MagicWatch 2
Honor V30 e V30 Pro

In merito a Honor, invece, sembra bollire molto in pentola. La sussidiaria di Huawei, infatti, potrebbe lanciare le versioni globali (quindi europee) di alcuni smartphone già presentati in Cina che hanno avuto seri problemi di commercializzazione in Europa a causa dell’ormai noto blocco imposto dagli Stati Uniti che ha reso la vita difficile all’azienda soprattutto nel rendere disponibili i servizi Google – inclusi il Play Store e tutto quello che ruota attorno all’ecosistema di Google e nello specifico dei GMS (Google Mobile Services). Sembra tuttavia che Huawei voglia proprio utilizzare alcuni attesi Honor per lanciare ufficialmente una sua versione di Mobile Services chiamati HMS (Huawei Mobile Services). A sfruttare queste risorse, garantendo quindi agli utenti il minore impatto dall’assenza dei servizi Google, sarebbero le versioni globali degli Honor V30 annunciati lo scorso novembre (che potrebbero essere chiamati Honor View 30 o Honor Vera 30) e le versioni globali degli Honor 9X e 9X Pro svelati invece lo scorso luglio. A questi potrebbe inoltre aggiungersi una versione Lite ancora inedita anche per il mercato cinese.

Honor 9X e 9X Pro
Honor 9X e 9X Pro

Questi, quindi, potrebbero essere i primi smartphone della compagina ad includere alcuni servizi che andranno quindi a soppiantare quelli di Google. Gli HMS includeranno Huawei ID, Huawei Mobile Cloud, Huawei AppGallery, Huawei Video, Huawei Themes, Huawei ScreenMagazine, ed un browser Huawei che andrebbe a sostituire Chrome.

Conferenze Honor Huawei

Non mancheremo di coprire entrambe le conferenze per riportarvi tutte le novità che Honor e Huawei presenteranno.

Fonte | Fonte