Redmi K30 5G e K30 4G ufficialmente svelati da Xiaomi

Come vi avevamo anticipato, sono finalmente stati ufficializzati dal brand di Xiaomi, Redmi, i nuovi K30 con connettività di nuova generazione 5G, e la sua variante standard con connettività 4G.

Redmi K30

I due smartphone non si differenziano molto rispetto alle indiscrezioni che avevamo raccolto recentemente e, come avevamo già sottolineato allora, è particolarmente interessante descriverli in maniera puntuale proprio perché sulla base dei nuovi K30, potrebbero essere svelati, tra qualche settimana, alcuni Xiaomi successori del Mi 9T. I Mi 9T, lo ricordiamo, sono infatti proprio basati sul Redmi K20: possono essere considerati, in sostanza, la versione globale – distribuita anche in Europa – del cinese Redmi K20.

Redmi K30

I nuovi Redmi K30, sono dotati di un display Full HD+ da 6.67″ con rapporto d’aspetto 20:9 e risoluzione di 2400 x 1080 pixel. Questo particolare rapporto d’aspetto (parecchio vicino al CinemaWide di Sony Xperia) esalta l’altezza del terminale donando quindi nelle mani dell’utente un dispositivo stretto ma alto che si lascia quindi impugnare con facilità pur offrendo maggiore spazio per fruire dei contenuti a scorrimento (come le varie timeline di social come Instagram, Facebook e Twitter).

Peculiarità del display è inoltre la frequenza di aggiornamento di 120Hz che rispetto ai più convenzionali 60Hz offrirà immagini e movimenti più naturali e fluide. È sicuramente da premiare lo sforzo di Redmi nell’introdurre questa tecnologia su uno smartphone che si pone come un gamma media anche nel prezzo. Finora, infatti, questa frequenza di aggiornamento si è vista, per fare qualche esempio, su smartphone della portata di Google Pixel 4 e OnePlus 7T / Pro.

Redmi K30

Sempre rimanendo sul display, specifichiamo che si tratta di un pannello LCD che presenta nell’angolo superiore destro un foro a forma di pillola (ovale) utile ad ospitare una doppia fotocamera anteriore: ad un sensore principale da 20MP, infatti, è affiancato un secondo sensore da 2MP capace di raccogliere informazioni utili alla profondità di campo e scattare, quindi, ritratti. Ottimo lavoro è stato fatto da Xiaomi / Redmi, per quanto riguarda uno dei talloni d’Achille di questa tipologia di display: il nuovo Redmi K30 presenta cornici ridotte (nonostante l’LCD non faciliti questa cosa) anche sul lato inferiore. Ciò – assieme alla fotocamera inserita direttamente nel display – porta quindi l’azienda ad ottenere un ottimo rapporto schermo – dimensioni complessive del 91%.

Spostiamoci quindi sulle prestazioni: il K30 5G è il primo smartphone al mondo a montare il processore Snapdragon 765G. Si tratta di un processore octa-core (1 core a 2.4GHz + 1 core a 2.2GHz + 6 core a 1.8GHz) appena presentato da Qualcomm che si inserisce in un segmento medio-alto ed introduce la compatibilità alle reti di nuova generazione 5G. Il K30 4G, invece, utilizza il più convenzionale Snapdragon 730G non avendo la necessità di interfacciarsi con il protocollo 5G (octa-core: due core a 2.2GHz + sei core a 1.8GHz). Gli smartphone verranno commercializzati in diverse varianti con 6 o 8GB di RAM e 64, 128 o 256GB di memoria interna tutte espandibili con microSD fino a 512GB.

È ora quindi di parlare di fotocamere ed anche in questo contesto i Redmi K30 posseggono un primato mondiale: sono i primi infatti a montare il nuovo sensore Sony IMX686 da 64MP con apertura ƒ/1.89 affiancato ad un sensore ultra-grandangolare da 8MP (ƒ/2.2) e uno da 2MP utile a raccogliere le informazioni sulla profondità di campo per gli effetti di ritratto. I K30, inoltre, presentano un quarto sensore per foto macro ravvicinate: nella versione 4G le macro saranno gestite da un sensore dedicato da 2MP mentre in K30 5G da uno da 5MP.

Concludiamo quindi le specifiche tecniche come di consueto parlando di batteria: entrambi i modelli sono dotati di batteria integrata da 4500mAh ma mentre K30 4G sarà compatibile con ricarica rapida fino a 27W, K30 5G permetterà una ricarica rapida fino a 30W. Entrambi gli smartphone, inoltre, presentano un sensore per la scansione delle impronte digitali installato sul lato destro, utilizzano vetro con protezione Corning Gorilla Glass 5 sia sul fronte che sul retro e per finire utilizzano una tecnologia di raffreddamento liquido capace di far scendere la temperatura di esercizio fino a 7 gradi in meno quando il sistema ne avverte la necessità.

Redmi K30

Redmi K30 4G e 5G verranno commercializzati con a bordo l’ultima versione della MIUI 11 basata su Android 10 in molte configurazioni. Quelle 4G saranno commercializzato già nei prossimi giorni in Cina mentre quelle 5G andranno in vendita, sempre in Cina, a partire da Gennaio 2020. Di seguito un prospetto delle varianti presentate con il relativo prezzo in yuan cinesi e quello al cambio in euro.

  • Redmi K30 4G 6GB + 64GB — 1599 yuan (circa 205€)
  • Redmi K30 4G 6GB + 128GB — 1699 yuan (circa 217€)
  • Redmi K30 4G 8GB + 128GB — 1899 yuan (circa 243€)
  • Redmi K30 4G 8GB + 256GB — 2199 yuan (circa 281€)
  • Redmi K30 5G 6GB + 64GB — 1999 yuan (circa 256€)
  • Redmi K30 5G 6GB + 128GB — 2299 yuan (circa 294€)
  • Redmi K30 5G 8GB + 128GB — 2599 yuan (circa 333€)
  • Redmi K30 5G 8GB + 256GB — 2899 yuan (circa 371€)

Fonte