Made by Google ’19: nuovi Pixel 4, Pixel Buds e molto altro

Google ha terminato da pochi minuti, l’evento di presentazione Made By Google ’19 in cui sono stati ufficializzati i tanto anticipati Google Pixel 4, i nuovi auricolari Pixel Buds, i laptop PixelBook e molto altro. Scopriamo i nuovi prodotti in questo articolo riassuntivo.

Google Pixel 4 e Pixel 4 XL

Pixel 4

Protagonisti indiscussi dell’evento sono stati senz’altro i tanto attesi nuovi smartphone top di gamma Google. I due modelli, Pixel 4 e Pixel 4 XL rappresentano infatti un’evoluzione degli ottimi Pixel 3 e Pixel 3 XL presentati lo scorso anno

I nuovi smartphone posseggono display OLED – da 5.7″ in Pixel 4 e da 6.3″ in Pixel 4 XL, con frequenza di aggiornamento fino a 90Hz già vista ad esempio nei Fluid AMOLED dei più recenti OnePlus. Il display opterà per i 90Hz durante lo scorrimento e in particolari condizioni mentre sceglierà il più canonico refresh rate a 60Hz quando li riterrà opportuno per il risparmio energetico. Il pannello di Pixel 4 è un’unità Full HD+ con risoluzione di 2220 x 1080 pixel (444 ppi) mentre quello di Pixel 4 XL porta la risoluzione al Quad HD+ con risoluzione di 3200 x 1800 pixel (537 ppi).

Pixel 4

Sul lato posteriore, organizzati in un quadrato molto simile a quello già visto in iPhone 11 Pro, trovano spazio solo due fotocamere. Google, infatti, è sì passata ad una doppia fotocamera in questi modelio (rispetto alla singola dei modelli dell’anno passato) ma si è limitata all’introduzione di un nuovo teleobiettivo da 16MP (f/2.4) lasciando inalterato il sensore Dual Pixel principale da 12.2MP (f/1.7) scegliendo quindi di non imbarcarsi nell’avventura dell’ultra-grandangolo.

Il teleobiettivo fornisce zoom 2x con tecnologia ibrida ottico-digitale mentre l’intero software a corredo della fotocamera è nuovo e si apre a nuove funzionalità per tentare di mantenere il titolo di miglior smartphone fotografico sul mercato messo pesantemente in dubbio con l’arrivo di iPhone 11 Pro. Night Sight su Pixel 4 è stata così migliorata e grazie a scatti ad ancora maggiore esposizione possiede ora una funzionalità riservata all’astrofotografia. Google ha inoltre lavorato per migliorare il bilanciamento del bianco in ogni modalità di scatto. Live HDR+, inoltre, si occuperà di mostrare in real-time come apparirà l’immagine dopo lo scatto e l’applicazione degli algoritmi.

Pixel 4

Particolarità dello smartphone risiede nel metodo di sblocco chiamato Motion Sense che come spiegato dettagliatamente in questo nostro precedente articolo, altro non è se non il sistema di sblocco facciale chiamato Face ID in iPhone X e successivi. Come parte del Motion Sense, tuttavia, Google ha introdotto nella larga cornice superiore al display un sensore chiamato Soli che permetterà di controllare alcune azioni dello smartphone compiendo dei gesti. Sarà possibile quindi cambiare musica, accendere il display dello smartphone e silenziare telefonate semplicemente facendo dei gesti con le mani rivolte verso lo smartphone.

Pixel 4

Le altre specifiche tecniche includono il processore Qualcomm Snapdragon 855 (e non la sua versione Plus), con 6GB di RAM e 64GB oppure 128GB di memoria interna.

Le batterie scelte per i modelli sono unità da 2800mAh per Pixel 4 e da 3700mAh per Pixel 4 XL compatibili con ricarica wireless.

Pixel 4

Google Pixel 4 e Pixel 4 XL saranno disponibili a partire dal 24 ottobre ad un prezzo di listino rispettivo di 799$ e 899$ in colorazioni nera, bianca e arancio.

Google Pixel Buds

Google ha svelato anche la nuova generazione di Pixel Buds. L’aspetto ricorda la prima versione di auricolari che però in questo caso diventano realmente wireless non avendo più il cavo a connettere auricolare sinistro e destro. Gli auricolari saranno distribuiti in colorazione bianca, nera, arancio e menta e Google ha dichiarato anche di averne modificato leggermente la forma andando quindi incontro alle lamentele di alcuni utenti della generazione precedente che dichiaravano che stancassero le orecchie dopo l’uso prolungato.

Le nuove Pixel Buds, inoltre, migliorano l’autonomia garantendo fino a 5 ore di ascolto continuo. Il case in cui vengono riposte, inoltre, garantiscono l’ascolto fino a 24 ore con una singola ricarica (del case).

Le nuove Pixel Buds saranno commercializzate ad un prezzo di listino di 179$ (20$ in meno rispetto agli AirPods con case Wireless con cui si scontrano) ma non verranno commercializzate fino al 2020.

Altri prodotti

PixelBook Go

Google ha anche presentato nuovi Chromebook top di gamma chiamati PixelBook Go. L’aspetto ricorda quello dei più recenti MacBook di Apple al contrario dei PixelBook del 2017. Particolarità dei portatili risiede nella parte inferiore che invece di essere di liscio alluminio, presenta una texture utile ad avere maggiore grip.

I nuovi PixelBook Go sono dotati di uno schermo da 13.3″ touchscreen e saranno distribuiti in colorazione nera e rosa con finitura opaca. Il materiale usato è il magnesio particolarmente leggero e attento alla natura.

Peculiarità del nuovo portatile è inoltre la tastiera. Si tratta di una tastiera con tasti Hush Keys costruiti con un nuovo meccanismo che permette maggiore silenziosità e di ridurre lo spessore di tutto il portatile a soli 13mm.

Google Stadia

Google ha confermato l’arrivo del suo servizio in abbonamento mensile che permette di accedere ad una vasta raccolta di giochi. Il servizio, chiamato Google Stadia, arriverà il prossimo 19 novembre e sarà utilizzabile su TV mediante Chromecast, sulla gamma di Pixelbook e sugli smartphone Pixel.

Fonte | Evento