Xiaomi presenta i nuovi Mi 9 Pro e Mi MIX Alpha

Xiaomi ha svelato nel corso di un evento tenuto in Cina il nuovo Mi 9 Pro con la sua variante 5G e il futuristico Mi Mix Alpha. Scopriamo insieme questi nuovi terminali

Mi 9 Pro e Mi 9 Pro 5G

Mi 9 Pro si presenta come una versione ancora più evoluta nella vasta gamma di Mi 9 lanciata quest’anno. Il nuovo terminale, infatti, offre all’utente il processore più potente mai prodotto da Qualcomm: ci riferiamo naturalmente allo Snapdragon 855+ supportato nella variante più performante addirittura da 12GB di RAM.

In merito al display, l’azienda non ha operato cambiamenti rispetto al già ottimo Mi 9 confermando il pannello OLED da 6.39″ con lettore di impronte digitali integrato.

Mi 9 Pro Mi MIX Alpha

Rimane medesima anche il comparto fotografico posteriore e quindi la nomenclatura Pro è da rintracciare altrove oltre che nel processore. Nello specifico cresce la batteria che diventa da 4000mAh, migliora la ricarica rapida che ora supporta la ricarica fino a 45W e per finire a migliorare (e anche molto) e la velocità della ricarica wireless che ora supporta addirittura i 30W.

Questa tipologia di ricarica wireless è ottenibile mediante un accessorio in vendita separata chiamato Xiaomi Mi Charge Turbo che è stato costruito con una nuova architettura nelle bobine e un sistema di raffreddamento integrato utile a dissipare il calore generato da una ricarica wireless di tale portata. Sempre rimanendo in ambito di ricarica wireless, questo smartphone è dotato di ricarica wireless inversa con velocità fino a 10W, un nuovo primato per la compagnia.

Mi 9 Pro Mi MIX Alpha

Altro aggiornamento degno di nota riguarda l’altoparlante di sistema che ora presenta un diffusore maggiorato nelle dimensioni rispetto a qualsiasi altro smartphone Mi finora presentato e garantirà quindi un suono più forte e pulito.

Xiaomi Mi 9 Pro sarà disponibile in variante con 128GB di memoria interna e 8GB di RAM ad un prezzo suggerito di listino di 470€ circa. A seguire si giungerà a varianti con 8GB di RAM e 256GB di ROM, 12GB di RAM e 256GB di ROM e per finire 12GB di RAM e 512GB di ROM. Verrà distribuito in varianti con 4G oppure connettività 5G in colorazioni bianca e titanio.

Xiaomi Mi MIX Alpha

Se il Mi 9 Pro è uno smartphone sicuramente top di gamma ma accessibile a diversi utenti, Xiaomi si è spinta ancora oltre presentando il nuovo e futuristico Mi MIX Alpha.

Lo smartphone è praticamente composto da display dappertutto, al punto che il rapporto schermo – corpo dello smartphone è del 180%. Il 20% del corpo dello smartphone non occupato da display è la striscia posteriore che occupa le fotocamere. E che fotocamere… Il sensore principale è infatti da 108MP.

Mi 9 Pro Mi MIX Alpha

Tornando al vero protagonista di questo smartphone – il display il pannello ha cornici spesse 2.15mm sopra e sotto ed è interrotto, come dicevamo, sul retro da una striscia di vetro in zaffiro che ospita il sensore da 108MP (1/1.33″) che grazie ad una tecnologia chiamata Tetracell offre fotografia da 27MP grazie alla fusione di quattro pixel in uno per offrire fotografia mozzafiato. Al di sotto di questo sensore è presente un secondo sensore ultra-grandangolare da 20MP mentre la terza fotocamera è un teleobiettivo da 12MP.

In merito al display, non solo questo è spettacolare da vedere e da usare, ma presenta anche accorgimenti tecnologici che lo rendono particolarmente funzionale: gli angoli, ad esempio, sono sensibili alla pressione e vengono sfruttati per fornire notifiche e ancora l’intero pannello è dotato di tecnologia che riconosce i palmi rispetto alle dita per non creare intralcio mentre lo si impugna.

Mi 9 Pro Mi MIX Alpha

Xiaomi Mi MIX Alpha è un mostro di potenza anche quando si menziona il processore. È dotato infatti naturalmente del processore Qualcomm Snapdragon 855 Plus, il più potente prodotto dall’azienda finora, con 12GB di RAM e 512GB di memoria interna.

Altra peculiarità dello smartphone è che non presenta fori convenzionali per altoparlanti o ricevitore auricolare: lo smartphone sfrutta infatti una “Display Acoustic Technology” grazie alla quale genera audio dalla vibrazione del pannello OLED.

Uno smartphone simile con un prezzo prossimo alle 2500€ potrebbe apparire particolarmente fragile: Xiaomi, invece, garantisce che il frame è stato costruito utilizzando una lega aerospaziale particolarmente resistente, che la striscia posteriore è costruita in ceramica con la copertura delle lenti realizzata – come detto – in vetro zaffiro.

Fonte |Fonte