Huawei ufficializza la nuova gamma Mate 30 e il Watch GT 2

Nell’evento tenuto a Berlino nel pomeriggio, Huawei ha ufficializzato i nuovi Mate 30, Mate 30 5G, Mate 30 Pro, Mate 30 Pro 5G e Watch GT 2. Scopriamone tutte le specifiche tecniche.

Huawei Mate 30 e Mate 30 5G

Huawei Mate 30

Huawei Mate 30 e Mate 30 5G posseggono un display OLED Full HD+ (2340 x 1080 pixel) da 6.62″ e sono mossi dai nuovissimi processori Kirin 990 e dalla sua variante Kirin 990 5G. Il processore Kirin 990 è configurato con due core Cortex-A76 da 2.86 GHz, due core Cortex-A76 a 2.09 GHz e quattro core Cortex-A55 a 1.86 GHz con grafica Mali-G76MP16 e NPU (Neural-Network Processing Unit) Big Core + Tiny Core. Mate 30 5G sarà invece dotato della configurazione 5G del Kirin 990 che prevede due core Cortex-A76 a 2.86 GHz, due core Cortex-A76 a 2.36 GHz e quattro core Cortex-A55 a 1.95 GHz con grafica Mali-G76MP16 e NPU (Neural-Network Processing Unit) Dual Big Core + Tiny Core.

Questi processori permetteranno quindi alla EMUI 10 basata su Android 10 di girare al meglio anche se Huawei ha confermato che su questi nuovi smartphone non saranno pre-installate le app Google (inclusi Play Store e Google Play Services) e queste non saranno neanche installabili con metodo sideload data l’assenza anche del core GMS (Google Mobile Services).

I due modelli saranno dotati di lettore per la scansione delle impronte digitali integrato mentre all’interno del piccolo notch in alto trova spazio una fotocamera anteriore da 24MP.

Huawei Mate 30 e Huawei Mate 30 5G verranno distribuiti in un’unica variante con 256GB di memoria interna ed 8GB di RAM. La memoria interna sarà espandibile tramite schedina NM Card (formato proprietario di Huawei).

Huawei Mate 30

Di certo non delude il comparto fotografico posteriore dei due modelli. Entrambi posseggono una tripla fotocamera realizzata in collaborazione con Laica che include un sensore principale da 40MP (fotocamera cinematografica con apertura ƒ/1.8) affiancato da un sensore da 16MP (Ultra-Grandangolare con apertura ƒ/2.2) e un teleobiettivo da 8MP con apertura ƒ/2.4 e zoom ottico 3x (ibrido 5x – digitale 30x).

Huawei Mate 30 e Mate 30 5G sono dotati di batteria da 4200mAh compatibile con ricarica rapida Huawei SuperCharge da 40W e saranno distribuiti in colorazione verde, argento, viola e nera. Mate 30 5G verrà inoltre distribuito in pelle vegana nelle colorazioni verde e arancio. La disponibilità dei due prodotti non è stata comunicata anche a causa della delicata posizione dell’azienda rispetto a Google e al governo degli Stati Uniti d’America.

Huawei Mate 30 Pro e Mate 30 Pro 5G

Huawei Mate 30 Pro

I fratelli maggiori di Mate 30 e Mate 30 5G anche quest’anno prendono il suffisso Pro e presentano diverse migliorie rispetto a quelli di cui abbiamo scritto. Entrambi posseggono un display da 6.53″ edge-to-edge OLED curvo con risoluzione Full HD+ di 2400 x 1176 pixel. Come Mate 30 e Mate 30 5G anche questi prodotti faranno uso dei nuovissimi processori Kirin 990 e Kirin 990 5G e come Mate 30 anche questi non avranno app Google pre-installate e installabili dall’utente.

Il notch più grande visibile in questi modelli è utile ad ospitare la fotocamera anteriore da 32MP che fa parte di un più complesso sistema di scansione facciale 3D e un sensore che riconosce diversi gesti eseguiti con le mani; questi gesti potranno essere utili a cambiare schermata, eseguire screenshot e tante altre piccole cose semplicemente muovendo le mani davanti allo smartphone.

Il display di tipologia (ultra)curvo è utile anche ad utilizzarlo per replicare la funzionalità dei pulsanti fisici completamente assenti da questi modelli. Sarà quindi possibile modificare il volume o interagire con le app in un modo tutto nuovo che Huawei definisce innovativo e funzionale.

Il comparto delle fotocamere posteriori sui modelli Pro raggiunge una configurazione a quattro sensori: confermassimo il sensore cinematografico da 40MP con apertura ƒ/1.8 per registrare in condizioni di luce scarsa, e sfruttare l’ultragrandangolo, affiancato in questo modello ad un altro sensore da 40MP (definito SuperSensing Camera) stabilizzato otticamente e con apertura ƒ/1.6. A questi due interessanti sensori si aggiunge un terzo teleobiettivo (il medesimo di Mate 30) e un sensore 3D Depth Sensing per misurare in maniera precisa e professionale le informazioni sulla profondità di campo.

Huawei Mate 30 Pro

Entrambi gli smartphone sono inoltre dotati di slot per NM Card proprietaria di Huawei che è sostituibile alla seconda SIM. Ciò servirebbe nel caso si volesse espandere i 256GB di memoria interna (gli smartphone saranno distribuiti in una singola variante con 256GB di ROM e 8GB di RAM).

La carrellata tecnica termina con la grande batteria da 4500mAh ricaricabile in poco tempo con tecnologia Huawei Super Charge compatibile con ricarica rapida fino a 40W. Huawei Mate 30 Pro sarà disponibile in colorazione verde, argento, viola e nera ad un prezzo suggerito di 1099 euro, mentre il Mate 30 Pro 5G sarà anche distribuito in varianti in pelle vegana verde e arancio ad un prezzo di 1199€. Anche per questi modelli, la delicata situazione di Huawei verso Google e verso il governo degli Stati Uniti d’America ha portato l’azienda a non divulgare una data certa di commercializzazione. Sembra inoltre poco chiaro in quali Paesi e se mai i modelli arriveranno ad essere venduti.

Huawei Watch GT 2

Watch GT 2

L’azienda ha anche ufficializzato un nuovo smartwatch chiamato Watch GT 2. Il nuovo orologio offre un display circolare AMOLED e verrà commercializzato in varianti da 42mm e 46mm. La prima sarà dotata di display da 1.2″ con risoluzione di 390 x 390 pixel mentre il secondo utilizzerà un display da 1.39″ con risoluzione di 454 x 454 pixel.

Lo smartwatch è mosso dal processore Kirin A1 ed offrirà connettività Bluetooth 5.1, GPS oltre a tutta una serie di sensori come l’accelerometro, il giroscopio, il sensore per il battito cardiaco e per la pressione dell’aria.

Watch GT 2

Lo smartwatch in questo caso fa un taglio netto con Google onde evitare problematiche con le Google Apps ed è infatti lanciato con un sistema operativo proprietario chiamato LiteOS. La batteria dello smartphone è di 455mAh sul modello da 46mm e Huawei garantisce una durata di 14 giorni di autonomia su singola ricarica.

Entrambi gli orologi saranno dotati di microfono e altoparlante per permettere di effettuare e ricevere chiamate quando agganciato allo smartphone tramite bluetooth.

Watch GT 2

Non mancano naturalmente le funzionalità di analisi del sonno e di tracciamento automatico delle più diffuse attività sportive.

Huawei GT 2 da 46mm sarà commercializzato a partire da 249€ mentre la variante da 32 mm costerà di listino 20€ in meno. Per questi prodotti Huawei ha annunciato che la disponibilità è fissata ad ottobre 2019.

Fonte | Fonte | Fonte