Samsung Galaxy Tab Active Pro: alla scoperta del tablet da lavoro

In occasione di IFA 2019, Samsung ha ufficializzato il Galaxy Tab Active Pro, un tablet diretto successore del Tab Active 2 uscito sul mercato circa due anni fa.

Galaxy Tab Active Pro

Come il suo predecessore, il punto di forza di questo tablet è la resistenza grazie ad accorgimenti che lo rendono particolarmente rinforzato nel caso di urti. Il tablet è dotato di uno schermo da 10″ con risoluzione 1920 x 1200 pixel, che faciliteranno l’utilizzo in modalità desktop DeX. La modalità di cui abbiamo largamente parlato in passato, infatti, sarà utilizzabile sia sul tablet stesso, sia collegando il Tab Active Pro ad un secondo monitor per un’esperienza dual screen.

Il tablet è dotato di S Pen ed è utilizzabile anche con guanti spessi in condizioni di lavoro non convenzionali. Ciò è possibile grazie alla certificazione IP68 che ne garantisce la resistenza ad acqua e polvere e a quella militare MIL-STD-810G che invece ne certifica la resistenza a cadute fino a 1.2 metri.

Galaxy Tab Active Pro

Passando alle specifiche tecniche, Galaxy Tab Active Pro è dotato di un processore di cui Samsung non ha fornito dettagli ma che da informazioni raccolte su Geekbench lascia pensare sia lo Snapdragon 710 di Qualcomm con 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. Il tablet possiede anche un’espansione microSD che permette di aumentare la memoria interna di altri 512GB.

Galaxy Tab Active Pro

Galaxy Tab Active Pro è dotato inoltre da una batteria da 7600mAh rimovibile, scelta questa che nuovamente strizza l’occhio alle condizioni più estreme in cui è possibile lavorare con il prodotto. Include inoltre una fotocamera principale da 13MP ed una anteriore da 8MP. Il nuovo tablet sarà disponibile ad Ottobre ad un prezzo suggerito di 600€ per la versione senza connettività cellulare; il prezzo aumenta di 70€ nel caso si optasse per la versione 4G.

Fonte