IFA 2019: LG G8X ThinQ migliora “i vecchi” G8 e li rende Dual Screen

LG ha annunciato nel corso di IFA 2019 il nuovo LG G8X ThinQ, una versione aggiornata di LG G8 ThinQ annunciato nel corso del Mobile World Congress 2019 di Barcellona assieme ad una versione migliorata e compatibile dell’accessorio DualScreen.

LG G8X ThinQ

LG G8X ThinQ è dotato di un display più grande di quello visto su V50 ThinQ (anch’esso annunciato durante il MWC 2019). Possiede infatti un display OLED da 6.4″ con notch a goccia che ospita la fotocamera anteriore da 32MP. Lo schermo è di tipologia Full HD+ con risoluzione di 2340 x 1080 pixel ed al suo interno è integrato un sensore per la scansione delle impronte digitali.

Inserire il sensore nel display, ha fatto optare LG alla rimozione, sul lato frontale, della fotocamera ToF definita Z-Camera utile ad Hand ID ed Air Gesture. Per chi non sapesse a cosa ci riferiamo in LG G8 e G8s ThinQ, Hand ID proietta un fascio di segnali infrarossi al palmo di uno mano ed è capace di creare una mappa venosa basata su come l’emoglobina nel sangue assorbe i suddetti segnali IR, permettendo quindi di sbloccare in sicurezza lo smartphone semplicemente mostrandogli il palmo della mano.

Z-Camera su LG G8s ThinQ

La Z-camera però su G8 e G8s non si limita solo a ciò: grazie infatti al sensore ToF sarà possibile muovere l’interfaccia e i contenuti dello smartphone semplicemente muovendo la mano di fronte allo smartphone grazie ad Air Motion. L’idea di base è quella di combinare Hand ID e Air Motion per sbloccare il dispositivo ed iniziare ad utilizzarlo senza l’ausilio del touchscreen.

Un’idea che però pare essere già stata bocciata in questo nuovo G8X che se ne libera dopo solo pochi mesi dall’annuncio. Resta invece il medesimo il processore Qualcomm Snapdragon 855 con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna espandibili con microSD.

LG G8X ThinQ

Il comparto fotografico, al lato posteriore vede la presenza di una doppia fotocamera con un sensore principale da 12MP con apertura ƒ/1.8 e stabilizzatore ottico e un sensore ultra-grandangolare da 13MP.

LG G8X ThinQ possiede la certificazione MIL-STD 810G oltre a quella IP68: ciò significa che siamo di fronte ad un dispositivo concepito per resistere ad acqua e polvere entro certi limiti oltre a shock termici e temperature estreme di operatività. Il lato frontale e posteriore del prodotto è protetto da vetro Gorilla Glass 6 e lo smartphone continua ad essere dotato di connettore audio analogico da 3.5mm Quad DAC.

LG G8X ThinQ

LG G8X ThinQ, guadagna anche la connettività all’accessorio DualScreen che in questa seconda generazione si presenta come una custodia a libro con uno schermo da 6.4″. Sul lato esterno, tuttavia, la nuova versione del DualScreen integra un secondo display (tre in tutto quando connesso a G8X). Questo display aggiuntivo può essere definito di servizio e il suo funzionamento è simile allo schermo esterno dei vecchi smartphone a conchiglia: si tratta di un piccolo pannello OLED da 2.1″ monocromatico che fornisce informazioni di base come data e ora e notifiche a colpo d’occhio.

La nuova custodia presenta inoltre una cerniera che permette al display di essere ruotato di 360 gradi permettendo quindi di essere visionato da qualsiasi angolo ed essere ripiegato sul retro del G8X ThinQ stesso.

LG G8X ThinQ Dual Screen

L’accessorio non è dotato di una batteria: utilizza quindi quella integrata in G8X ThinQ: dato che il case quando agganciato allo smartphone occupa la porta USB-C di G8 ThinQ (l’accessorio scambia dati ed è alimentato proprio da quello), LG ha dotato il case di un connettore POGO che può essere utilizzato per ricaricare lo smartphone magneticamente quando quest’ultimo è inserito nella “custodia-schermo”.

Non è ancora chiaro la data di rilascio ed i Paesi in cui LG G8X verrà rilasciato. LG, nell’ultimo periodo, infatti, è davvero poco chiara in merito a quali top di gamma commercializzare in diversi mercati avendo creato in pochi mesi una lineup abbastanza confusionaria di top di gamma in cui troviamo G8, G8S, V50 e ora G8X.

Fonte | Fonte