Galaxy A60 ed A70 avvistati su TENAA

Non passano settimane senza che almeno un modello della gamma Galaxy A 2019 salti agli onori della cronaca per un’indiscrezione o un annuncio. Come i più attenti di voi sapranno, Samsung ha infatti presentato nell’ultimo mese (in ordine cronologico) A30, A50, A10, A20 ed A40, ma sembra essere determinata ad annunci singoli dei prodotti prima di un evento unico che terrà il 10 aprile in cui ufficializzerà l’avvio della commercializzazione di prodotti che ormai conosceremo benissimo. I prossimi smartphone della gamma A 2019, infatti, sembrano essere i Galaxy A60 ed A70, le cui tracce sono state reperite sul sito dell’ente di certificazione cinese TENAA.

Galaxy A60 (codice modello SM-A6060) stando a quanto trapelato dal TENAA sarà dotato di un display da 6.3″ di tipologia Infinity-O (simile quindi a quello già visto su Galaxy S10). Se ciò venisse confermato, Galaxy A60 sarebbe il primo smartphone della gamma A ad essere dotato di un foro nel display utile ad ospitare la fotocamera frontale.

Galaxy A60 sarebbe inoltre dotato di batteria da 3410mAh, tripla fotocamera posteriore e sensore per la scansione delle impronte digitali posto sul retro.

Galaxy A70

Galaxy A70 (codice modello SM-A7050), presenterebbe invece un display più grande da 6.7″ ma di tipologia più convenzionale Infinity-U. Samsung renderebbe tuttavia più appetibile anche questo modello grazie all’utilizzo di un sensore per la scansione delle impronte digitali direttamente integrato nel display e non posto sul retro come in A60. Altre specifiche finora trapelate per questo modello includono la presenza di una tripla fotocamera posteriore e una batteria da 4400mAh.

Come quindi è possibile concludere in attesa di notizie più certe e complete è che Samsung con la nuova gamma A 2019 stia tentando quanto più di attrarre clientela permettendo una scelta vasta. Piuttosto che presentare tre o quattro prodotti con specifiche “fisse”, sembrerebbe aver scelto di togliere e mettere l’una o l’altra specifica su un modello piuttosto che su un altro per lasciare, come giusto sia, il benchmark assoluto su Galaxy S10e, S10 e S10+ e permettere agli utenti di gamma media di scegliere se preferire ad esempio un display Infinity-O oppure un sensore per le impronte digitali integrato nello schermo (ma Infinity-U). Siamo sicuri che nei prossimi giorni sapremo quante più specifiche possibili sui due modelli e probabilmente scopriremo anche lo smartphone re di questa gamma: Galaxy A90.

Fonte