iPhone XI nella confusione delle indiscrezioni

Rumor, leak, indiscrezioni. Quando si tenta di anticipare il design e le funzioni di un terminale di prossima uscita, le tre parole appena indicate, sono sempre quelle più adoperate. Il problema sorge quando le indiscrezioni per un determinato terminale (aggiungiamo anche: atteso come un iPhone), iniziano davvero tanto prima rispetto alla presunta data di presentazione. Sappiamo che Apple annuncerà iPhone XI (o in qualunque modo l’azienda vorrà chiamare i successori di iPhone Xs, iPhone Xs Max e probabilmente iPhone Xʀ) nel mese di settembre e le indiscrezioni attorno al nuovo modello sono iniziate nella prima settimana del 2019.

Ciò scatena due fattori: il primo riguarda l’imprecisione delle indiscrezioni così anticipate nel tempo. Come è stato sottolineato già in passato, i rumor raccolti in questa prima fase sono relativi a terminali in fase di test ingegneristici (EVT) e quindi i prodotti non hanno assolutamente né un design finale né caratteristiche ben definite: ciò determina quindi la costruzione di render che cozzano molto l’uno con l’altro.

Nel corso di quest’articolo vi stiamo proponendo, ad esempio, i due design particolarmente differenti che almeno uno dei modelli della gamma di iPhone 2019 dovrebbe possedere. Il primo viene definito da molti l’iPhone con l’isolotto delle fotocamere; il secondo, invece, con le fotocamere orizzontali al centro del retro, ricorda vagamente le forme di un ciclope motivo per il quale nell’ambiente ci si riferisce a questo design con l’aggettivo ciclopico.

Il secondo fattore scatenato da rumor simili, tuttavia, deriva proprio dal primo (cioè l’imprecisione) e determina di fatto che ogni notizia è il contrario dell’altra. iPhone XI è un ciclope o un isolotto di fotocamere ma il giorno dopo è anche conferma del design vecchio. iPhone XI è connettore Lightning ma il giorno dopo è USB Type-C. iPhone XI è tre fotocamere su tutti i modelli ma il giorno dopo solo sulla variante Max. Potremmo continuare per paragrafi e paragrafi…

Ciò genera esclusivamente confusione: siamo consapevoli che l’incertezza è utile ai blog, ai titoloni, al purché se ne parli, ma in merito ad iPhone XI crediamo che almeno allo stato attuale si stia esagerando. Nel nostro piccolo, il nostro scopo è quello di tenervi aggiornati quando un’informazione ci pare lecita, non sicura ma quantomeno verosimile o possibile. Il punto è che in merito ad iPhone XI regna ormai sovrano il caos.

iPhone XI

Abbiamo quindi scelto di scrivere quest’articolo per dichiarare un nostro punto focale senza girarci troppo attorno: allo stato attuale la situazione per gli iPhone del 2019 appare quantomeno incerta. Ciò potrebbe essere determinato da due cose:

  1. Apple sta attentamente valutando il da farsi con i prossimi modelli per evitare un calo di vendite dovuto a modelli troppo simili tra di loro di generazione in generazione
  2. Apple ha finalmente migliorato la segretezza industriale facendo trapelare solo quello che le è utile a valutare attentamente le scelte da operare.

Non siamo particolarmente convinti del secondo punto considerando che nessuna azienda riesce ormai a tenere a bada una catena di indiscrezioni in cui tante, troppe persone mettono mano su terminali, software e soffiate varie. Tuttavia allo stato attuale, la situazione appare davvero incerta per l’uno o l’altro motivo e per questo motivo permetteteci quattro paragrafi un po’ particolari.

iPhone XI

Gli iPhone del 2019 avranno un connettore Lightning come tutti gli iPhone distribuiti dal 2012 in poi, oppure passeranno ad USB Type-C (un formato caro ad Apple fin dal MacBook del 2015) adottato recentemente anche sull’ultima generazione di iPad Pro?

Gli iPhone del 2019 manterranno il medesimo design degli attuali iPhone Xʀ, iPhone Xs e Xs Max con le dovute modifiche? Ed in tema di modifiche, il display continuerà a presentare un notch seppur più piccolo o Apple è orientata a soluzione alternative come il nascondere i sensori sotto allo schermo e lasciare un piccolo notch a goccia solo per la fotocamera?

Rimanendo in tema di design e di funzionalità se le tre fotocamere sembrano ormai certe, queste verranno presentate solo sulla variante Max o anche sulla variante standard? E Xʀ? Rimarrà uguale oppure anche esso riceverà un refresh al notch frontale e magari presenterà una doppia fotocamera posteriore?

E poi come se non bastasse sempre parlando delle tre fotocamere, saranno effettivamente dotate del sensore ToF (Time of Flight) utile per tracciare con un laser la distanza dagli oggetti per migliorare le funzionalità AR oppure una di esse presenterà un sensore grandangolare per scatti in cui si cattura un angolo di visione più ampio di una fotocamera standard?

Come vedete quest’articolo è fatto di interrogativi; sì, forse è un po’ strano e non ci siete abituati, ma abbiamo deciso di farlo per almeno due motivi. Il primo è che nonostante siano presenti più interrogativi che certezze, le ipotesi descritte non sono immaginare, ma basate su tutti gli ultimi articoli che circolano nelle ultime ore (ricordate ad inizio articolo che dicevamo: “tutto è il contrario di tutto”). Il secondo motivo è che ci sentiamo di avere comunque il dovere di cronaca rispettando però voi lettori. Non abbiamo la sfera di cristallo e seppur possiamo avere un’idea di quello che ci appare più lecito e meno lecito, ci sembra giusto riportarvi in questo momento ciò che sta accadendo attorno alle indiscrezioni su iPhone XI (sempre se il nome è corretto, perché anche lì…!).

Abbiamo soltanto scelto di farlo in un solo articolo; abbiamo soltanto scelto di non affermare con certezza una cosa all’ora di pranzo e smentirla con una notizia opposta all’ora del tè.