Samsung ISOCELL Slim 3T2: il sensore perfetto per le fotocamere integrate nel display

Samsung ha recentemente annunciato il nuovo sensore fotografico ISOCELL Slim 3T2: un sensore che facendo uso della tecnologia ISOCELL Plus della compagnia sudcoreana riesce ad offrire una risoluzione di 20MP in un piccolo form factor da 1/3.4″.

Come mai ci interessiamo ad un sensore specificandone proprio il form factor e di conseguenza la dimensione? Perché è Samsung stessa a sottolineare come questo sensore sia il più piccolo attualmente distribuito sul mercato. Il sensore inoltre non fa della miniaturizzazione il suo unico scopo: è infatti particolarmente avanzato tecnologicamente dato che contiene piccolissimi pixel da 0.8μm che possono essere combinati con la tecnologia Tetracell. In questo modo quattro pixel piccolissimi vengono combinati in uno più grande garantendo migliori risultati in condizione di luce scarsa riducendo il numero di megapixel della foto.

Il sensore in questione, in soldoni, è capace di scattare foto da 20MP in buone condizioni di luce e garantire un buon compromesso tra luminosità e numero di megapixel scattando le foto in condizioni di luce scarsa a 5MP (grazie a pixel della grandezza di 1.6μm)

Il sensore ISOCELL Slim 3T2 è inoltre utilizzabile anche come sensore principale telefoto. In quel caso la tecnologia Tetracell viene sostituito da un semplice filtro RGB andando comunque a garantire con uno zoom digitale 10x il 60% di risoluzione in più rispetto a una convenzionale unità da 13MP.

Il sensore tuttavia, nasce principalmente per essere ospitato nella nuova generazione di display con foro. Samsung ha già dimostrato per prima al mondo questa tecnologia con il display LCD di Galaxy A8s ed è pronta a stupire il mercato con i primi pannelli OLED che integreranno un singolo sensore in Galaxy S10 E ed S10 e ben due in Galaxy S10 Plus. Sembra che questi sensori, quindi, rappresentino un’evoluzione che già nel 2020 potrebbe essere in auge sui top di gamma dell’azienda.

Fonte