Honor : Huawei = Redmi: Xiaomi

Non potrebbe esistere proporzione più chiara di quella nel titolo per descrivere ciò che potrebbe succedere con il prossimo smartphone prodotto da Xiaomi. Se infatti in principio Honor identificava una gamma di smartphone prodotta da Huawei (così come lo sono tuttora i nomi Mate o P), già da qualche anno Honor è invece diventato un vero e proprio brand – succursale di Huawei – che produce quindi diversi smartphone direttamente.

Redmi, finora, è stata ciò che in origine era Honor per Huawei: una gamma di prodotti sotto il brand di Xiaomi e che quindi avevano il nome completo di Xiaomi Redmi seguito dall’indicazione del modello esatto. Ciò sembra possa cambiare già con il prossimo smartphone in arrivo.

Redmi

Uno smartphone Xiaomi è infatti stato certificato da TENAA (agenzia di certificazione cinese) ma se si fa attenzione all’immagine che ritrae il lato posteriore, salta immediatamente all’occhio che piuttosto che trovare il consueto Mi è in realtà segnalato Redmi come vero e proprio brand.

Per celebrare il battesimo del nuovo brand – che siamo certi resterà sussidiario di Xiaomi – è stato scelto uno smartphone con caratteristiche davvero interessanti per un battesimo tutt’altro che scontato.

Lo smartphone presenta infatti al retro il tocco premium del vetro con i particolari colori a gradiente che negli ultimi mesi sono sempre più presenti tra gli smartphone delle aziende cinesi. Sempre sul retro la prima piacevole sorpresa di questo primo Redmi: la fotocamera principale da 48MP affiancata da un sensore secondario.

Il fronte del terminale si presenta con il grande display da 6.3″ che, seppur non sia particolarmente chiaro dall’immagine TENAA, sembra possa essere con design di notch a goccia.

In merito al resto della scheda tecnica ci vengono in aiuto indiscrezioni precedenti che potrebbero essere parzialmente confermate. Tra queste fanno capolino il processore Qualcomm Snapdragon 675, la batteria da 3900mAh, e probabilmente la confermata presenza di un connettore audio analogico da 3.5mm.

Non ci resta che aspettare solo qualche giorno per scoprire se il primo dispositivo a marchio Redmi farà davvero la sua comparsa e con quali precise specifiche tecniche.

Fonte