Riconoscimento facciale su Galaxy S10: rumor su una nuova tecnologia

Samsung si appresterebbe a giocare tutte le sue migliori carte per l’arrivo del Galaxy S10 nel 2019. Oltre infatti a rappresentare il decimo importante anniversario in una gamma da sempre prestigiosa come quella S, l’azienda deve concentrare la propria attenzione su di sé considerando il tasso di evoluzione che Huawei su tutti con il P20 Pro e il Mate 20 Pro ha saputo cannibalizzare a sé nel corso del 2018.

Samsung è quindi corsa ai ripari e la nuova gamma di S10 potrebbero includere una nuova tecnologia di riconoscimento facciale che l’azienda potrebbe chiamare Dynamic Vision, Private Vision Detect Vision. 

Anche se le specifiche di questa tecnologia non sono ancora state ufficializzate Samsung già in passato aveva testato alcuni sensori con capacità di registrazione video fino a 2000fps. Se questi valori appaiono fuori misura per delle “comuni” registrazioni video (che di solito avvengono a 24, 30 o 60 fps), un numero così alto di frame al secondo è proprio indice della capacità del sensore di “scansionare” un volto e creare una mappa 3D dello stesso utile a sbloccare il dispositivo in maniera sicuramente più repentina che in passato.

Ma Galaxy S10 non si presenterà al pubblico solo con questa novità. La casa sudcoreana, infatti, è ormai pronta a far debuttare una nuova tipologia di display a tutto schermo che sarà ancora più immersiva rispetto agli Infinity Display introdotti con Galaxy S8. Questo nuovo display oltre ad essere curvo ai lati in piena tradizione dell’azienda, presenterà cornici superiori e inferiori ancora più ridotte e un design dello schermo che presenterà dei fori per ospitare le fotocamere. Samsung introdurrà inoltre con questi modelli anche una tecnologia di sblocco con impronta digitale direttamente integrata nello schermo.

La nuova gamma di Galaxy S10 è attesa per la presentazione al MWC 2019 di Barcellona a febbraio. Continuate a seguirci per avere aggiornamenti su tre dei terminali più attesi per il 2019.

Fonte